Gli Incredibili 2 – Recensione




Anno: 2018 Regia: Brad Bird

TRAMA
Il film riprende la storia esattamente dove era stata interrotta nel primo film.
Dopo essere stati arrestati durante il tentativo di catturare il Minatore, i membri della famiglia Parr si nascondono in un motel.
A causa della situazione Bob e Helen decidono allora di rindossare la supertuta con l’appoggio di un miliardario, intento nel riportare alla ribalta i supereroi e renderli di nuovo legali.
Ma è Elastigirl che viene scelta per portare a termine le missioni mentre Mr. Incredibile dovrà rimanere a casa a badare ai bambini.
Saranno entrambi in grado onorare l’impegno preso?



RECENSIONE (senza SPOILER)
La pellicola è all’altezza di tutte le aspettative per chi ha già visto il primo capitolo.
Gli Incredibili 2 rappresenta infatti il perfezionamento di quel prodotto grezzo ma di buona qualità che era stato offerto con il primo film.
Tralasciando gli effetti speciali e l’impressionante realisticità delle animazioni, ormai scontati, il film è a un livello difficile da raggiungere nel suo genere.
La storia è avvincente, i personaggi sono amabili e caratteristici, e alcune scene sono in grado di suscitare un divertimento veramente primordiale.
Quasi inutile soffermarsi sul divertente Flash, sulla dolce Violetta, sul coraggioso Bob e sulla audace Helen (per quanto riguarda Jack-Jack il film dice tanto da solo), ma anche i cattivi e i personaggi secondari hanno delle identità ben delineate e interessanti.
L’unica pecca si presenta forse nella trama: essendo un film per famiglie è normale che la storia evolva in maniera semplice, ma forse non era necessario riprendere un tema cosi simile a quello del primo film.
Ciònonostante il titolo può piacere a un pubblico di tutte le età e merita sicuramente una visione.
VOTO


















7/10